Cerca nel sito

NUCCIO, GANCI, CUSTER E LEVANTINO AL CONCERTO DELL’ASSOCIAZIONE LIRICA MARIO DEL MONACO DI MODENA - TEATRO CARANI DI SASSUOLO, domenica 24 marzo 2013, ore 16,00


Le associazioni musicali che si prodigano per regalare momenti di gioia ai loro fedeli affezionati sono molteplici nel nostro paese, ed è grazie ad esse che spesso molti altri si avvicinano per la prima volta al mondo della lirica, magari dopo un pomeriggio trascorso a teatro, invitati da amici, o per ascoltare qualcosa di diverso, e poi si resta affascinati dalle sensazioni e dalle emozioni forti che le vibrazioni stesse della sala hanno trasmesso dritto al cuore. Per non parlare delle decine di appassionati storici che non aspettano altro che vedere riuniti artisti talentuosi susseguirsi sul palco tutti insieme, in una unica occasione, per correre a prenotare il proprio posto in platea.

Così, nonostante il tempaccio e le temperature ancora invernali,  il comune di Sassuolo ha registrato un bel successo ospitando il galà lirico che l’Associazione Mario Del Monaco di Modena ha tenuto ieri al piccolo ed antico Teatro Carani, in collaborazione con il circolo ‘Amici della Lirica’ di Sassuolo.

Quattro artisti giovani hanno eseguito le arie più note dal panorama operistico italiano, con simpatia e preparazione.
Un successo personale lo ha ottenuto la giovanissima Jessica Nuccio, soprano dalle prospettive future rosee, nota già a livello nazionale ed internazionale per i suoi primi trionfi in ruoli difficili ed impegnativi. Ha eseguito arie da l’Elisir d’amore di Donizetti, l’aria ‘Sì mi chiamano Mimì’ dalla Bohème di Puccini, con finale primo atto insieme al tenore Ganci. Stupisce come ogni volta che la si ascolti la sua voce assuma sfumature nuove e prenda colore più corposo. La sua interpretazione delle arie non copre soltanto la parte musicale, ma si cimenta nel personaggio di volta in volta esprimendo tutto l’amore per il canto e la consapevolezza di quanto sta eseguendo con perizia.

Reduce anch’egli da recenti successi teatrali, il tenore Luciano Ganci è stato chiamato a sostituire il collega Gregory Kunde, indisposto ed impossibilitato a viaggiare, che avrebbe dovuto anche ritirare il premio Mario del Monaco per i suoi meriti artistici. L’appuntamento è solo rimandato alla prossima occasione. Ganci è dotato di una voce potente, stile grandi tenori di una volta, ch si lancia verso l’acuto senza difficoltà ed esegue con sicurezza le arie proposte, anche con buona presenza scenica ed affinità con il soprano Nuccio. Il suo colore si manifesta maggiormente in tutta la sua bellezza proprio nei passaggi ‘forti’, più che nei ‘pianissimo’, offrendo anche un bel fraseggio. Per lui arie dal Corsaro e dal Macbeth di Verdi.

Il mezzosoprano Manuela Custer si diverte non poco sul palcoscenico. La sua esperienza sul campo le permette di aggiungere anche molto ‘colore’ alle sue interpretazioni, ricche di sfumature espressive. Esegue l’aria di Rosina dal Barbiere di Siviglia con estrema disinvoltura ed improvvisando notevolmente sulle agilità. Il suo timbro vocale corposo, si trasforma ancora di più verso il cavernoso quando scende nelle note più basse. Bene l’esecuzione di arie francesi e dall’Oberto di Verdi.

Infine il giovanissimo Claudio .Levantino. Ha eseguito arie da La gazza ladra di Rossini, da Le nozze di Figaro di Mozart. La sua voce si sta ancora definendo: tra il basso ed il baritono, sembra molto più a suo agio nella gamma baritonale; non sorprenderebbe un futuro in ruoli per tale tessitura. Molto sciolto sul palcoscenico, bene interpretato soprattutto il duetto di Dulcamara e Adina col soprano Nuccio, sempre tratta da l’Elisir d’Amore di Donizetti.

Bravissimo al pianoforte il Maestro Dragan Babic, ad accompagnare le arie eseguite.
Come accade di consueto in queste occasioni, premiati gli artisti per la partecipazione da parte degli organizzatori: il vice presidente Renato Ghelfi Zoboli ed il presidente Marco Impallomeni, ed anche l’assessore alla cultura di Sassuolo Claudio Corrado ha offerto un discorso beneaugurante per tutti.

Applausi e bis concessi da tutti gli artisti con generosità; un bell’inizio per l’associazione dedicata al grande tenore fiorentino!
MTG


LA MUSICA CLASSICA IN ITALIA - I SOPRANI
LEOS JANACECK, VEC MAKROPULOS - TEATRO LA FENICE D...

logo mtg footerTutti i diritti riservati