NABUCCO, G. VERDI - ARENA DI VERONA, REPLICA DI VENERDI’ 1 LUGLIO 2022

Leggero cambio cast per la produzione de Il Nabucco verdiano che come abbiamo riferito per la prima rappresentazione (http://www.mtglirica.com/categorie/recensioni/g-verdi-nabucco-arena-di-verona-25-giugno-2022.html) torna con successo all’Arena di Verona grazie alla visione registica di Arnaud Bernard coadiuvato dalla realizzazione scenica di Alessandro Camera. Rispetto alla prima non c’è stato il tutto esaurito, ma una buona parte dell’Anfiteatro era occupata da un pubblico che ci dispiace dire si è rivelato poco disciplinato, soprattutto per l’impazienza durante gli intervalli, che sappiamo essere leggermente macchinosi e lunghi, ma doverosi considerando la macchina scenica posta in essere per questo tipo di spettacoli. Serata fresca e ventilata all’interno del catino areniano che ha visto nel cambio cast due sostituzioni: Sebastian Catana nel ruolo di Nabucco ed Ewa Plonka nel ruolo di Abigaille. Catana ha dalla sua una voce di corpo ben strutturata che lo aiuta a sottolineare la drammaticità del personaggio che ci è parso rodarsi sempre più con il proseguire dello spettacolo e rendergli pienamente giustizia soprattutto nel quarto atto per intensità emotiva; voce rotonda e completa per il soprano Plonka che rispetto a quanto richiesto da una regia dinamica  e che lascia anche spazio alle attitudini personali, offre una Abigaille più contenuta nel suo essere donna vendicativa tradita nell’orgoglio e negli affetti. Si conferma quanto detto per gli altri interpreti. L’orchestra è sempre guidata da un ruspante Daniel Oren con il coro diretto da Ulisse Trabacchin. Per questa produzione il pubblico non ha bisogno di chiedere il bis del ‘Va pensiero’ poiché già previsto nella messa in scena del piccolo teatro Alla Scala.

Successo sentito anche per questa ripresa da parte di un pubblico prevalentemente turistico che ahi noi si affrettava a lasciare l’anfiteatro durante il saluto degli artisti. 

Maria Teresa Giovagnoli  

LA PRODUZIONE/GLI INTERPRETI 

Direttore        Daniel Oren

Regia e Costumi        Arnaud Bernard

Scene  Alessandro Camera

Maestro del Coro      Ulisse Trabacchin

 

Nabucco         Sebastian Catana

Ismaele           Samuele Simoncini

Zaccaria         Abramo Rosalen

Abigaille         Ewa Plonka

Fenena           Francesca Di Sauro

Il gran sacerdote di Belo      Nicolò Ceriani

Abdallo          Carlo Bosi

Anna              Elisabetta Zizzo

Orchestra, Coro e Tecnici della Fondazione Arena di Verona

 FOTO ENNEVI