Cerca nel sito

In evidenza 

Un’edizione speciale della fiaba in musica Pierino e il lupo di Prokof’ev in streaming dal Teatro La Fenice il 25 dicembre Alla Fenice è 2 volte Natale: la speciale iniziativa promozionale della Fenice da mettere sotto l’albero.

Unknown

COMUNICATO STAMPA                                                                         Venezia, dicembre 2020

 

Generali Valore Cultura al fianco della Fenice

dedica un concerto di Natale alle famiglie e alla comunità.

Un’edizione speciale della fiaba in musica Pierino e il lupo di Prokof’ev

in streaming dal Teatro La Fenice il 25 Dicembre

 

Alla Fenice è 2 volte Natale:

la speciale iniziativa promozionale della Fenice

da mettere sotto l’albero

  

Il regalo di Natale ai bambini e alle loro famiglie della Fondazione Teatro La Fenice è un’inedita produzione della fiaba musicale Pierino e il lupo di Sergej Prokof’ev, realizzata grazie a Generali Valore Cultura che anche quest’anno si conferma al fianco del Teatro per supportare la città e la sua comunità. Lo spettacolo, realizzato con l’Orchestra del Teatro La Fenice sotto la direzione musicale di Alvise Casellati, la voce recitante della pluripremiata attrice Sonia Bergamasco, le illustrazioni di Chiara Tronchin e le animazioni di Heads Collective, sarà trasmesso gratuitamente in streaming sul sito e sul canale YouTube del Teatro La Fenice il giorno di Natale, venerdì 25 dicembre 2020 alle ore 16.00, e resterà disponibile sul canale YouTube del Teatro veneziano per tutto il 2021.

L’iniziativa è sostenuta da Generali con il programma Valore Cultura che ha l’obiettivo di rendere l’arte e la cultura accessibili a un pubblico sempre più ampio e che, in quest’anno così particolare, ha stretto una collaborazione con il Teatro La Fenice per donare in occasione del Natale a tutte le famiglie italiane la poesia di Pierino e il lupo nella straordinaria cornice del Teatro veneziano.

Pierino e il lupo di Sergej Prokof’ev andò in scena per la prima volta il 2 maggio 1936 al Teatro Nezlobin, il Teatro per l'Infanzia di Mosca, con la Filarmonica di Mosca e con lo stesso compositore sul podio. Il lavoro gli fu commissionato da Natalia Saz, direttrice del Teatro: regista e pedagoga di vaglia, apprezzata sia in Russia che all'estero da personalità quali Stanislavskij e Klemperer, la Saz chiese a Prokof’ev di creare un lavoro sinfonico la cui architettura formale fosse collegata alla narrazione di una favola: la storia di Pierino che, con l'aiuto dei suoi amici animali, riesce a catturare un ferocissimo lupo sembrò a entrambi un ottimo spunto per trovare buone associazioni con gli strumenti musicali.

Pierino e il lupo è infatti non solo una favola in musica che insegna una ‘morale’ ai bambini, ma anche una composizione che aiuta – sia i bambini sia gli adulti – a comprendere e conoscere gli strumenti di un’orchestra, facendosi sussidiario indispensabile e facile da ‘sfogliare’ per chiunque si avvicini da neofita alla musica classica.

Dopo aver scartato l'idea di impiegare un testo poetico in strofe ritmiche, Prokof’ev preferì scrivere egli stesso, in prosa, un asciutto ed emozionante testo narrativo preceduto da una presentazione dei profili melodici attribuiti ai singoli personaggi, evidenziati da precise scelte timbriche: il flauto per l'uccellino, l'oboe per l'anatra, il clarinetto per il gatto, il fagotto per il nonno, i corni per il lupo, gli archi per Pierino, i timpani per lo sparo dei fucili dei cacciatori. I temi musicali di ogni personaggio si intrecciano nel racconto della sconfitta del lupo, catturato e poi portato in gabbia nel trionfale corteo conclusivo. 

Con uno sguardo rivolto al futuro, proprio in questi giorni la Fenice propone inoltre una speciale iniziativa promozionale legata al Natale, nata con l’obiettivo di dare a chi la desidera la certezza di un ritorno in sala ‘in prima fila’, e a un prezzo d’occasione, e al contempo di offrire uno strumento in più per sostenere il settore dello spettacolo dal vivo e della musica in un momento di grandi incertezze. L’iniziativa si intitola Alla Fenice è 2 volte Natale e fino al 31 gennaio 2021 consentirà al pubblico della Fenice di acquistare due posti al prezzo di uno nella platea del Teatro lagunare per un numero selezionato di eventi della programmazione lirica e sinfonica del 2021. Le due giftcard Fenicex2 Lirica (€ 200,00) e Fenicex2 Sinfonica (€ 100,00) saranno convertibili fino al 31 dicembre 2021. Le giftcard sono acquistabili on line sul sito del teatro www.teatrolafenice.it, presso la Biglietteria del Teatro La Fenice oppure presso le biglietterie Vela di Tronchetto e Mestre (Piazzale Cialdini).

Sonia Bergamasco è nata a Milano, dove si è diplomata in pianoforte. A teatro lavora con Thomas Ostermeier, Thodoros Terzopoulos, Carmelo Bene, Giorgio Strehler. Premio Duse per il suo lavoro d’attrice, è interprete e regista di spettacoli in cui l’esperienza musicale si intreccia più profondamente con il teatro. Tra gli altri, Il ballo (dal racconto di Irène Némirovsky) e L’uomo seme, entrambi nati dalla collaborazione artistica con il Teatro Franco Parenti di Milano. Nel 2017 dirige al Piccolo Teatro lo spettacolo Louise e Renée, ispirato a Memorie di due giovani spose di Balzac, di cui Stefano Massini cura la drammaturgia originale. Nel corso della lunga collaborazione artistica con il compositore Azio Corghi interpreta ruoli di cantante-attrice in Italia e all'estero. Nel ruolo di Elvira nell’opera Il dissoluto assoluto su libretto di José Saramago, è al Teatro Sao Carlos di Lisbona nel 2005 e alla Scala di Milano nel 2006. Al Teatro San Carlo di Napoli, nel 2017, è interprete e autrice della narrazione di scena nella versione da concerto del Fidelio di Beethoven diretta da Zubin Mehta. Collabora stabilmente in duo - con un vasto repertorio per voce e pianoforte - con il musicista Emanuele Arciuli. Per l’edizione 2019 del Festival del Maggio musicale fiorentino firma la regia delle Nozze di Figaro di Mozart. Protagonista del film L’amore probabilmente di Giuseppe Bertolucci. Nastro d'argento per La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana; lavora con Bernardo Bertolucci, Giuseppe Piccioni e Franco Battiato. È la regina madre del film Riccardo va all'inferno, di Roberta Torre e Luce nella commedia Come un gatto in tangenziale, diretta da Riccardo Milani. Premio Flaiano come miglior interprete nel film De Gasperi di Liliana Cavani, riscuote grande successo nelle serie tv Tutti pazzi per amore e Una grande famiglia, entrambe dirette da Riccardo Milani ed è Livia nella serie televisiva Il commissario Montalbano. Per il film Quo vado?, diretto da Gennaro Nunziante, vince il Premio Flaiano come interprete dell’anno, il Premio Alida Valli come migliore attrice non protagonista al Bari International Film Fest e il Premio ciak d’oro.

ACCADEMIA DI SANTA CECILIA - PINNOCK DIRIGE L'ORAT...
FINE SETTIMANA IN MUSICA CON “SEI A CASA AL TEATR...

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to http://www.mtglirica.com/

logo mtg footerTutti i diritti riservati