Cerca nel sito

Mariella Devia darà l'addio alle scene liriche interpretando Norma di Vincenzo Bellini al Teatro La Fenice (recite 13, 16 e 19 maggio) - Premio Una vita nella musica a Mariella Devia (cerimonia 14 maggio)

NormaDevia211

COMUNICATO STAMPA                                                                            Venezia, maggio 2018

Mariella Devia darà l’addio alle scene liriche interpretando il ruolo della protagonista nella Norma di Vincenzo Bellini al Teatro La Fenice (recite 13, 16 e 19 maggio)

Premio Una vita nella musica a Mariella Devia (cerimonia 14 maggio)

Mariella Devia darà l’addio alle scene liriche interpretando il ruolo della protagonista nella Norma di Vincenzo Bellini al Teatro La Fenice, in occasione della ripresa del titolo belliniano in programma domenica 13 maggio 2018 ore 19.00 (diretta Rai Radio3), mercoledì 16 maggio ore 19.00 e sabato 19 maggio ore 15.30. L’allestimento – che fu progetto speciale della 56a Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia – porta la firma dell’artista americana Kara Walker, responsabile artistica di regia, scene e costumi; mentre la direzione musicale è affidata al maestro Riccardo Frizza.

            In concomitanza con la sua ultima interpretazione di Norma, Mariella Devia riceverà inoltre il Premio Una vita nella musica 2018: il soprano ligure sarà insignita del prestigioso riconoscimento – creato nel 1979 da Bruno Tosi per celebrare le personalità più illustri della scena musicale internazionale e giunto quest’anno alla sua trentunesima edizione – nell’ambito di una cerimonia di consegna a ingresso libero che avrà luogo lunedì 14 maggio alle ore 12.00 nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice.

A proposito del suo addio alle scene, Mariella Devia ha dichiarato: «potrò dedicarmi con più costanza all’insegnamento, che considero fondamentale per chi inizia la carriera. Credo che oggi per i giovani sia difficile trovare una guida, non che io creda di possedere la verità assoluta, ma, per quel che posso, cerco di aiutarli e di seguirli […] Credo – come potrei non crederlo? – che l’opera abbia ancora una funzione assai importante nelle nostre vite. Però penso anche che il pubblico vada creato, cominciando dai bambini. Spesso incontro persone che mi dicono: “Era la prima volta che venivo a teatro. È fantastico!”. È dunque necessario invogliare i nuovi spettatori, perché poi rimarranno affascinati da ciò che vedono e sentono. I media, non soltanto i giornali e la carta stampata, dovrebbero parlarne di più. E soprattutto bisognerebbe far ascoltare la grande musica a partire dalle elementari. Ricordo che gli allievi di una scuola, portati all’opera dai loro insegnanti, mi hanno poi scritto lettere favolose. Questo vuol dire che hanno apprezzato quanto hanno visto, e non si sono posti il problema che fosse musica ‘vecchia’: si sono fatti trascinare dalla storia che sentivano raccontare».

La direzione musicale del capolavoro di Bellini sarà affidata a Riccardo Frizza che dirigerà l’Orchestra e il Coro del Teatro La Fenice, quest’ultimo preparato da Claudio Marino Moretti. Di assoluto prestigio sarà il cast, che vedrà impegnati, accanto a Mariella Devia, il tenore Stefan Pop nel ruolo del proconsole romano Pollione, il soprano Carmela Remigio in quello della giovane sacerdotessa Adalgisa e il basso Luca Tittolo in quello di Oroveso, capo dei druidi e padre di Norma. Il soprano Anna Bordignon sarà Clotilde, confidente di Norma, e il tenore Emanuele Giannino Flavio, amico di Pollione. Le luci dello spettacolo sono di Vilmo Furian, regista assistente Charles Fabius.

L’Ente Luglio Musicale Trapanese festeggia il 70° ...
Teatro Regio Torino - Consiglio di Indirizzo 9 mag...

logo mtg footerTutti i diritti riservati