La Dame aux camélias di John Neumeier con l’Hamburg Ballet al Teatro La Fenice A John Neumeier il Premio Una vita nella musica 2023

neumeier-copia

COMUNICATO STAMPA                                                                            Venezia, gennaio 2023

 

 

A John Neumeier il Premio Una vita nella musica 2023

 

L’appuntamento con la grande danza alla Fenice si rinnova nel prossimo evento della Stagione Lirica e Balletto 2022-2023. A gennaio 2023 andrà infatti in scena La Dame aux camélias del coreografo John Neumeier – balletto che prende ispirazione dalla stessa fonte letteraria della Traviata di Verdi – con la quale si celebreranno i cinquant’anni della fondazione dell’Hamburg Ballet. Nello staff creativo dello spettacolo figurano anche Jürgen Rose per scene e costumi, e François Menou per il light design. La musica dal vivo sarà eseguita dall’Orchestra del Teatro La Fenice, sotto la direzione musicale di Markus Lehtinen, e con Michal Bialk quale solista al pianoforte. Cinque le repliche in programma al Teatro La Fenice, il 18, 19, 20, 21 e 22 gennaio 2023.

            Negli stessi giorni, a John Neumeier sarà inoltre assegnato il Premio una vita nella musica 2023: la cerimonia di premiazione della trentacinquesima edizione del prestigioso riconoscimento si svolgerà proprio in occasione della première del balletto, mercoledì 18 gennaio, e in particolare nel primo intervallo dello spettacolo: il coreografo sarà invitato in palcoscenico dal Presidente del Comitato del Premio, che leggerà la motivazione e condurrà la cerimonia di consegna dei premi.

            Capolavoro della coreografia contemporanea a opera di John Neumeier, La Dame aux camélias (La signora delle camelie) si sviluppa in tre atti sulle musiche di Fryderyk Chopin, e testimonia la sensibilità poetica di Neumeier, coreografo di riferimento e straordinario innovatore del genere del balletto drammatico. La trama è ispirata al celeberrimo romanzo di Alexandre Dumas figlio, la cui vicenda è stata fonte letteraria della Traviata di Giuseppe Verdi. Neumeier si basa liberamente sulla tragica storia del diciannovesimo secolo cui fu protagonista l’eroina del titolo, Marguerite, con il suo amante Armand Duval, rispecchiandola a sua volta sulla vicenda amorosa di un'altra coppia, appartenente al secolo precedente, quella di Manon Lescaut e il suo amante Des Grieux.

            Lo spettacolo, creato nel 1978 da John Neumeier per il Balletto di Stoccarda, sarà interpretato a Venezia dall’Hamburg Ballet, la compagnia diretta da Neumeier che festeggia quest’anno i cinquant’anni dalla sua fondazione. «Conoscevo La signora delle camelie come opera lirica, pièce teatrale e film con Greta Garbo – si legge nelle note di sala a firma del coreografo John Neumeier –. Per me l’opera e la pièce teatrale sono troppo compressi. Trovo quasi più importante quello che accade tra un atto e l’altro. E le scene più forti si trovano solo nel romanzo, la relazione di Armand con Olympia, da cui si vede come un uomo possa essere così ferito da trasformare il proprio amore nell’esatto contrario. Come, amando un’altra donna, voglia soltanto fare del male a sé stesso. Penso poi all’incredibile scena in cui Marguerite si reca ancora una volta da Armand, dopo che lui l’ha umiliata con la nuova amante. Arriva e dice: “Ti prego, non farlo”, e si ritrovano ancora una volta in un atto d’amore pazzesco. Dopodiché lei lo lascia. Trovo del tutto inconcepibile che Verdi non abbia musicato questa situazione così toccante».

Le rappresentazioni dello spettacolo La Dame aux camélias dell’Hamburg Ballet al Teatro La Fenice si svolgono con il generoso supporto di Klaus-Michael Kühne. Ecco il dettaglio delle recite con orari e turni di abbonamento: mercoledì 18 gennaio 2023 ore 19.00 (turno A); giovedì 19 gennaio ore 19.00 (turno E); venerdì 20 gennaio ore 19.00 (turno D); sabato 21 gennaio ore 15.30 (turno C); domenica 22 gennaio ore 15.30 (turno B). 

Per informazioni www.teatrolafenice.it