Cerca nel sito

STAGIONE 2019: SUCCESSO DI PUBBLICO E INCASSI - L’ARENA DI VERONA TORNA AI FASTI DI UN GRANDE PASSATO

LaTraviata_210619_FotoEnnevi_0116-min

8

 

L’ARENA DI VERONA TORNA AI FASTI DI UN GRANDE PASSATO GRAZIE ALLA PARTECIPAZIONE ENTUSIASTA DELLE PIÙ IMPORTANTI STAR INTERNAZIONALI, AL COMUNE CONSENSO DEI MEDIA MONDIALI E ALL’AFFETTO DI UN PUBBLICO SEMPRE PIÙ VASTO CHE HA REGALATO AL 97° OPERA FESTIVAL NUMEROSE SERATE SOLD-OUT.

Le fiamme al termine dei Carmina Burana in un’Arena sold-out, 11 agosto 2019 ©Foto Ennevi/Fondazione Arena di Verona

 

Anna Netrebko e Yusif Eyvazov, Plácido Domingo, Daniel Oren, Ezio Bosso, Vittorio Grigolo, Lisette Oropesa, Roberto Bolle, Aleksandra Kurzak, Saioa Hernández, l’immenso genio del compianto Franco Zeffirelli e tanti altri: sono solo alcuni dei grandi nomi della musica e opera internazionale che hanno fatto, in perfetta armonia con la direzione e i complessi artistici e tecnici areniani, la stagione 2019 di nuovo imperdibile per i grandi media mondiali e per un pubblico sempre più numeroso. La positività e l’entusiasmo già si riflettono sulla programmazione 2020 con importanti riconferme, prime fra tutte Domingo, Bosso e Bolle, a cui seguiranno sorprese di indiscutibile impatto internazionale, e che già ora muovono l’interesse del pubblico con una rinnovata vivacità. 

Continue reading

GGLIELMO TELL DI G. ROSSINI INAUGURA LA STAGIONE D'OPERA 2019-20 DEL TEATRO PONCHIELLI DI CREMONA

mela-615x407

 C. S.

 

Stagione d’Opera 2019-20

La Stagione d’Opera 2019-20 del Teatro Ponchielli inaugura, venerdì 4 ottobre ore 20.30 (replica domenica 6ore 15.30), con un nuovo allestimento del Guglielmo Tell di Gioachino Rossini. La regia è firmata dal regista francese Arnaud Bernard, mentre sul podio il talentuoso Carlo Goldstein, guiderà l’orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano.

*************************************************************************************************************************************************************

Il Teatro Ponchielli inaugura la nuova Stagione d’Opera 2019/20 con l’ultima tra le trentasette opere di Gioachino Rossini, Guglielmo Tell è un lavoro di proporzioni imponenti, il primo grand-opéra della storia. L’elaborazione dell’omonima tragedia di Schiller durò cinque mesi (un tempo sicuramente molto lungo per Rossini) ma valse la pena al cigno di Pesaro in quanto nei successivi quattro anni l’opera raggiunse le cento repliche. Il filo conduttore della complessa trama è costituito dal processo di liberazione del popolo svizzero dalla dominazione austriaca. Figura principale è il leggendario Guglielmo Tell, che guiderà il suo popolo verso la libertà. La direzione musicale sarà affidata a Carlo Goldstein, direttore italiano che si è particolarmente distinto nella nostra stagione 2016 per la sua energica lettura di Turandot e nel 2017 per l’interpretazione di Carmen. Per la stagione 2019, Guglielmo Tell è proposto nel nuovo allestimento di Arnaud Bernard, regista francese già noto al nostro pubblico per l’interpretazione di Elisir d’amore del 2013.

 

Biglietteria del Teatro: aperta dal lunedi al sabato dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 19.30, tel. 0372.022001 e 0372.022002.

Prezzi dei biglietti:

biglietti in vendita dal 14 settembre

platea/palchi € 60 – galleria € 38 - loggione € 22.

I biglietti si possono acquistare dal 16 settembreanche on-line su: www.vivaticket.it

  

venerdì 4 ottobre, ore 20.30 (turno A)

domenica 6 ottobre, ore 15.30 (turno B)

Guglielmo Tell

Melodramma tragico in quattro atti di Étienne de Jouy e Hippolyte-Louis-Florent Bis.

Traduzione italiana di Calisto Bassi.

Musica di Gioachino Rossini

 

Personaggi ed Interpreti

Guglielmo Tell

Gezim Myshketa

Arnoldo

Giulio Pelligra

Gualtiero Farst

Davide Giangregorio

Melchthal

Pietro Toscano

Jemmy

Barbara Massaro

Edwige

Irene Savignano

Un pescatore

Nico Franchini

Leutoldo

Luca Vianello

Gessler

Rocco Cavalluzzi

Matilde

Marigona Qerkezi

Rodolfo

Giacomo Leone

 

direttore

Carlo Goldstein

regia

Arnaud Bernard

scene Virgile Koering

costumiCarla Galleri

luci Fiammetta Baldiserri

collaboratore alla regia Yamal DasIrmich

 

ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI

 

CORO OPERALOMBARDIA 

maestro del coro Massimo Fiocchi Malaspina

Nuovo allestimento Teatri OperaLombardia in coproduzione con Fondazione Teatro Verdi di Pisa

Le altre recite:

Brescia, Teatro Grande, 11 e 13 ottobre

Pavia, Teatro Fraschini, 17 e 19 gennaio 2020

Bergamo, Teatro Donizetti, 24 e 26 febbraio 2020

Pisa,  Teatro Verdi, 22 e 23 febbraio 2020

 

  

Continue reading

Al via la campagna abbonamenti delle Stagioni Lirica e Balletto e Sinfonica 2019-2020 alla Fenice di Venezia

Don-Carlo-3xdallOpra-National-du-Rhin-di-Strasburgo-e-dallAalto-Theater-di-Essen
 
 
 
COMUNICATO STAMPA                                         
 
Venezia, settembre 2019
 
 
 È iniziata in questi giorni la campagna abbonamenti della Stagione Lirica e Balletto e della Stagione Sinfonica del Teatro La Fenice.
 
L’abbonamento alla Stagione Lirica e Balletto 2019-2020 prevede cinque turni A, B, C, D ed E, composti ciascuno da dieci titoli. Gli abbonati con diritto di prelazione possono confermare il proprio posto in abbonamento (turno, settore, fila, numero) fino a domenica 27 ottobre 2019, mentre i nuovi abbonamenti potranno essere sottoscritti, compatibilmente con i posti disponibili, fino al giorno della prima opera in abbonamento.
Continue reading

MITO SETTEMBREMUSICA 2019: GIORNO DEI CORI E MITO OPEN SINGING, UN WEEKEND PER SCOPRIRE IL PIACERE DI CANTARE INSIEME

Brunello

Comunicato stampa
 

IL GIORNO DEI CORI
Torino, sedi diverse, sabato 7 settembre, ore 16 / 17 / 18
Milano, sedi diverse, domenica 8 settembre, ore 15 / 16 / 18
 

MITO OPEN SINGING
Torino, OGR - Officine Grandi Riparazioni – Sala Fucine, sabato 7 settembre, ore 21
Milano, Conservatorio – Sala Verdi, domenica 8 settembre, ore 21
 

Cantare in coro fa bene al cuore e alla mente e anche quest’anno, fra gli appuntamenti più attesi e partecipati della tredicesima edizione del Festival MITO SettembreMusica, c’è il Giorno dei cori. Una festosa invasione in programma sabato 7 settembre a Torino domenica 8 settembre a Milano, distribuita in dieci concerti pomeridiani e un open singing finale, che farà scoprire alle due città la forza aggregatrice del cantare insieme. 

«Gli esiti umani, civili e di piacere condiviso che hanno segnato le esperienze fatte negli scorsi anni sono stati davvero notevoli – dice il direttore artistico Nicola Campogrande – Con determinazione, e con un pizzico di orgoglio, MITO prosegue in questa direzione, continuando a porsi come l’unico grande festival non specializzato a mettere sotto i riflettori, per un’intera giornata, il mondo corale».

La proposta del Giorno dei cori si delinea di anno in anno con novità legate ai programmi e ai partecipanti. Nel 2019 i cori sono quindici, non solo italiani e distribuiti in dieci concerti pomeridiani a Milano e Torino, nelle chiese, nei teatri e nei conservatori. Tante le formazioni coinvolte, a cominciare dal Coro del Friuli Venezia Giulia diretto da Cristiano Dell’Oste e affiancato dal grande violoncellista Mario Brunello, dal soprano Karina Oganjan e dal percussionista Gabriele Rampogna. 

Continue reading

Lo Stabat Mater, capolavoro di Rossini, apre venerdì 6 settembre la Stagione sinfonica della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste

Gelmetti

COMUNICATO STAMPA 

L’Orchestra e il Coro della Fondazione diretti dal Maestro Gianluigi Gelmetti (Maestro del Coro Francesca Tosi),
insieme ai solisti Angela Nisi (Soprano), Monica Bacelli (Mezzosoprano), Stefano Secco (Tenore), Mirco Palazzi (Basso).

Con lo Stabat Mater, capolavoro di musica sacra che apre la Stagione sinfonica della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste, venerdì 6 settembre ore 20.30 (replica sabato 7, ore 18.00), Gioachino Rossini riesce a risolvere un grave problema del genere: trovare un’unità linguistica nella conciliazione di due estremi, lo stile contrappuntistico richiesto dalla tradizione nei cori e l’espressività febbrile riversata nelle arie. Questo importante risultato farà sentire i suoi effetti molto a lungo: ne ritroviamo tracce evidenti ancora nel Requiem di Verdi, nato inizialmente come omaggio a Rossini, e che è giustamente celebrato come massima sintesi fra melodramma e musica sacra.

La partitura dello Stabat Mater illumina alcune zone del pensiero musicale rossiniano che al pubblico teatrale odierno sono meno note, messe in ombra dai capolavori buffi del maestro. Sono infatti le drammatiche atmosfere dell’opera seria che Rossini chiama in causa per mettere in scena la tragedia di Maria ai piedi della croce.

L’alternanza di cori, numeri di insieme e arie solistiche è inserita nella cornice più ampia di riferimenti tematici ricorrenti, che danno al lavoro una forma ciclica. In questo modo Rossini riesce a conservare l’unità drammaturgica pur nella grande varietà stilistica dei singoli brani, che spaziano dalla tenebrosa declamazione corale dell’apertura al brillante virtuosismo dell’aria per tenore Cujus animam: all’ascoltatore è offerto il dispiegamento completo dei mezzi espressivi rossiniani, in una ricchezza inventiva mai superficiale che mette in grande risalto i motivi universalmente umani del testo sacro.

A interpretare questo capolavoro rossiniano l’Orchestra e il Coro della Fondazione diretti dal Maestro Gianluigi Gelmetti (Maestro del Coro Francesca Tosi), insieme ai solisti Angela Nisi (Soprano), Monica Bacelli (Mezzosoprano), Stefano Secco (Tenore), Mirco Palazzi (Basso).

Programma

Stabat Mater dolorosa
Cujus anima
Quis est homo

Pro peccatis
Eia, Mater

Sancta Mater
Fai ut Portem

Inflammatus ed accensus
Quando corpus

Amen, in sempiterna

Continue reading

MODENA CELEBRA LUCIANO PAVAROTTI A 12 ANNI DALLA SCOMPARSA

Mobelcanto-logo-700x261

Comunicato stampa

 Una doppia rappresentazione di Bohème, il Requiem di Leoncavallo,una serata con Fiorella Mannoia, due borse di studio per gli allievi del Teatro Comunale e dell’Istituto Vecchi-Tonelli

 

Modena rende omaggio a Luciano Pavarotti nel dodicesimo anniversario della scomparsa. Il cartellone di iniziative dedicate al grande tenore prevededue appuntamentiil 5 e 6 settembre al Teatro Comunale “Luciano Pavarotti” – il Requiem di Ruggero Leoncavallo e la serata con Fiorella Mannoia – e quattro appuntamenti a ottobre con una doppia rappresentazione di Bohème; un concerto di giovani talenti del belcanto e un concerto della Corale Rossini.

Gli spettacoli rientrano nell’ambito di “Modena Città del Belcanto”, il programma di alta formazione e produzione musicale promosso da Comune di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Teatro Comunale “Luciano Pavarotti” e Istituto musicale Vecchi-Tonelli.Quest’anno, per la prima volta,“Modena Città del Belcanto” assegnerà due borse di studio ad altrettanti allievi dei corsi di formazione del Comunale e del Vecchi-Tonelli.

Il ciclo di celebrazioni si apre il 5 settembre al Teatro Comunale con il Requiem di Ruggero Leoncavallo, del quale ricorre quest’anno il centenario della morte, nella prima esecuzione italiana dell’elaborazione e ricostruzione curata da JózsefÁcs. Cantanti solisti saranno tre allievi eccellenti del master che Raina Kabaivanska tiene al “Vecchi-Tonelli”: il soprano Marily Santoro, il tenore Reinaldo Droz e il baritono Daniel Kim Sunggyeul. Inizio ore 21.

Il 6 settembre, anniversario della scomparsa del tenore, sarà la volta di “Luciano, un abbraccio senza confini”, serata promossa dalla Fondazione Luciano Pavarotti con la partecipazione di Fiorella Mannoia che nel 2001,al Parco Novi Sad di Modena, fu protagonista con Pavarotti di una memorabile versione di Caruso. Si esibiranno al Teatro Comunale anche il cantautore Giovanni Caccamo, i tenori Marcello Giordani e Lorenzo Licitra e due giovani promesse della lirica: Giuseppe Infantino e Giulia Mazzola.Al piano Paolo Andreoli. La serata sarà condotta da Cristina Parodi.Inizio ore 21.

Il 5 ottobre alle 21 nella Chiesa di Sant’Agostino è in programma un concerto della Corale Rossini di Modena. Si esibiranno, oltre al coro nel suo insieme, le diverse sezioni della Corale: Giovane Rossini, Diapasonica e il coro gospel dei Serial Singers. L’ingresso è libero.

L’11 e 13 ottobre andrà in scena La Bohème, dando così il via al progetto che prevede la rappresentazione delle opere liriche interpretate dal tenore in ordine di debutto. È proprio con il capolavoro pucciniano che Pavarotti cantò infatti il suo primo ruolo, a Reggio Emilia nel 1961, e poco dopo nella sua città natale. Interpreti principali: Maria Teresa Leva nel ruolo di Mimì, Matteo Desole in quello di Rodolfo. La regia è di Leo Nucci. Dirige Aldo Sisillo.

Il 12 ottobre infine, per festeggiare il giorno della nascita di Luciano Pavarotti, è previsto, come lo scorso anno, un grande concerto interamente dedicato ai giovani talenti, con i cantanti allievi dei corsi di alto perfezionamento di Teatro Comunale e Istituto Vecchi - Tonelli a fianco dell’Orchestra Giovanile della Via Emilia, compagine formata dai migliori allievi dei Conservatori di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena. Saliranno sul palco Reinaldo Droz (tenore); Aleksandrina Mihaylova (soprano); Daniel Kim Sunggyeul (baritono); Floriana Cicìo (soprano); Idil Karabulut (mezzo soprano).

Dirige Francesco Ivan Ciampa.

INFO - Gli eventi del 5 e 6 settembre e del 12 ottobre saranno gratuiti ma sarà necessario ritirare un biglietto d’ingresso presso la biglietteria del Teatro Comunale.Dal 3 settembre si potranno ritirare i biglietti degli eventi dei giorni 5 e 6; dal 5 ottobre quelli del concerto del 12. I biglietti della Bohème saranno in vendita da martedì 24 settembre.Per il concerto della Corale Rossini nella Chiesa di Sant’Agostino l’ingresso è libero e non è richiesto biglietto. Info: www.modenabelcanto.it.

Continue reading

Riparte Il Settembre dell’Accademia Filarmonica di Verona, Festival internazionale di musica, 5 settembre – 8 ottobre 2019

Riparte Il Settembre dell’Accademia Filarmonica di Verona, Festival internazionale di musica, 5 settembre – 8 ottobre 2019

Comunicato stampa

Il festival internazionale di musica dell’Accademia Filarmonica, che con le sue quasi trenta stagioni all’attivo si è guadagnato un prestigio tra i più importanti appuntamenti sinfonici internazionali, quest’anno si svolgerà dal 5 settembre all’8 ottobre: un mese intenso nel quale si avvicenderanno sul palco del Teatro Filarmonico i direttori, solisti e orchestre più prestigiosi. Questa 28a stagione sinfonica presenta alcuni fra gli artisti più amati dal pubblico scaligero quali Yuri Temirkanov e la sua Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo e Myung-Whun Chung alla testa della Filarmonica della Scala, e vedrà esibirsi tre compagini alla loro prima presenza veronese: la Rotterdam Philharmonic Orchestra, l’Orchestra Nazionale di Spagna e la Finnish Radio Symphony Orchestra. Tre orchestre di primissimo piano nel panorama sinfonico internazionale, che si esibiranno al Teatro Filarmonico di cui gli ultimi due in esclusiva per l’Italia. Tra le novità di questa 28a stagione il trentenne direttore Lahav Shani, già nominato successore di Zubin Mehta alla direzione della Israel Philharmonic, e la violinista norvegese Vilde Frang.

Continue reading

Mintz, Baglini e Brunello: la magia degli Incontri Asolani - 141° Festival Internazionale di Musica da Camera Asolo, Convento dei SS. Piero e Paolo - Chiesa di San Gottardo 3 - 13 settembre 2019

unnamed

INCONTRI ASOLANI

41° Festival Internazionale di Musica da Camera

Asolo, Convento dei SS. Piero e Paolo - Chiesa di San Gottardo

Mintz, Baglini e Brunello: la magìa degli Incontri Asolani

3 - 13 settembre 2019

 

Dopo aver brillantemente festeggiato il quarantesimo anniversario della sua fondazione con alcuni tra i più acclamati musicisti del panorama mondiale, torna con la consueta freschezza e originalità d’idee il Festival Internazionale di Musica da Camera “Incontri Asolani”, uno dei più importanti appuntamenti con la musica da camera, non solo del Veneto, ma anche a livello nazionale, come dimostrano i grandi artisti e le giovani promesse che nel corso degli anni hanno portato le loro sensibilità musicali e le loro interpretazioni del grande repertorio, coniugando un’attenta lettura della tradizione senza tralasciare uno sguardo rivolto alla contemporaneità. 

A partire da martedì 3 settembre fino a venerdì 13 settembre Asolo diventerà dunque la capitale musicale della regione ospitando cinque concerti in alcuni dei luoghi più suggestivi del centro storico, spazi in cui si respira la profondità del passato e che hanno contribuito a donare alla città quel suo fascino incastonato tra le incantevoli colline del trevigiano: il Convento dei SS. Pietro e Paolo addossato alla meravigliosa e imponente cinta muraria, e la Chiesa di San Gottardo con le sue architetture medioevali e le tracce del Trecento racchiuse tra gli affreschi.

Fedele al titolo della rassegna, anche l’edizione di quest’anno, oltre a promuovere giovani interpreti che hanno saputo distinguersi in prestigiosi concorsi internazionali, vede al centro del dialogo musicale gli incontri, e così uno dei motivi conduttori del cartellone sarà il connubio tra la voce strumentale dall’inconfondibile timbro di alcuni grandi solisti e la voce umana, dai cori a quella solistica.

Questa edizione del Festival è stata dedicata, per volontà di Federico Pupo, direttore artistico di Asolo Musica, alla violoncellista castellana Teodora Campagnaro, che tante volte ha calcato il palcoscenico del San Gottardo e del Teatro Duse e del Teatro Duse nel corso degli ‘Incontri Asolani’, a 15 anni dalla scomparsa.

Continue reading

ROBERTO BOLLE AND FRIENDS TORNA COL DOPPIO APPUNTAMENTO ALL’ARENA DI VERONA NEL 2020: già aperte le vendite per le due imperdibili serate del prossimo Festival

unnamed

Dopo il trionfo che ha scosso le millenarie pietre dell’Arena di Verona lo scorso luglio, Roberto Bolle annuncia il suo ritorno nel 2020. E così come ha riempito di pubblico entusiasta l’anfiteatro veronese per ben due sere consecutive, per la prima volta dopo sei edizioni, anche per il 98° Arena di Verona Opera Festival 2020 l’appuntamento con Roberto Bolle and Friends sarà doppio, lunedì 20 e martedì 21 luglio. I biglietti per le serate-evento sono già acquistabili a prezzo speciale fino al 24 dicembre presso la Biglietteria dell’Arena e online su arena.it e nei punti prevendita del circuito Geticket.

Sarà il settimo anno consecutivo per Roberto Bolle and Friends all’Arena di Verona, che nel consolidato format offre contenuti sempre nuovi con le più grandi stelle internazionali del Balletto di oggi. Nel 2020 si conferma il raddoppio dell’appuntamento dopo il successo appena riscosso nel 97° Festival areniano.

L’ormai celebre Roberto Bolle and Friends, ideato e diretto dall’Étoile della Scala di Milano, continua ad attirare da circa vent’anni migliaia di appassionati e curiosi e dal 2014 in Arena per un pubblico sempre più numeroso richiamato dall’unicità dell’evento e della cornice. Lo spettacolare Gala, nato per desiderio dello stesso Roberto Bolle, porta la grande danza in luoghi solitamente non raggiunti da questa forma d’arte e non smette di stupire e affascinare, con nuovi interpreti e nuovi esperimenti, che coniugano arte e tecnologia, balletto classico e contemporaneo. Le vendite per l’evento, realizzato in coproduzione con ARTEDANZASRL nelle date 20 e 21 luglio 2020, sono già aperte e mettono a disposizione nuovi posti a sedere nella rinnovata pianta dell’anfiteatro. Per tutti coloro che acquisteranno entro il 24 dicembre, i biglietti sono ridotti ad un prezzo speciale.

Informazioni e biglietti su www.arena.it e sui canali social Facebook, Twitter, Instagram e YouTube.

biglietti e prezzi

SETTORE                                                                                                  Prezzi fino al 24/12/2019          Prezzi dal 25/12/2019

POLTRONISSIMA PLATINUM                                                                € 250,00                                         € 250,00

POLTRONISSIMA GOLD                                                                        € 170,00                                         € 185,00

POLTRONISSIMA                                                                                    € 146,00                                         € 159,00

POLTRONA                                                                                             € 109,00                                         € 119,00

POLTRONA ridotto                                                                                € 93,00                                           € 101,00

1° SETTORE “VERDI”                                                                               € 96,50                                           € 105,00

2° SETTORE “PUCCINI”                                                                           € 78,00                                           € 85,00

2° SETTORE “PUCCINI” – ridotto                                                          € 70,00                                           € 76,50

3° SETTORE “ROSSINI”                                                                           € 54,00                                           € 59,00

3° SETTORE “ROSSINI” – ridotto                                                           € 49,00                                           € 53,00

4° SETTORE - GRADINATA NUMERATA                                               € 48,00                                           € 52,00

4° SETTORE - GRADINATA NUMERATA – ridotto                               € 43,00                                           € 47,00

5° SETTORE - GRADINATA NUMERATA                                               € 34,00                                           € 37,00

5° SETTORE - GRADINATA NUMERATA – ridotto                               € 31,00                                           € 33,50

GRADINATA NON NUMERATA Destra e Sinistra                               € 25,00                                           € 27,00

GRADINATA NON NUMERATA Destra e Sinistra - ridotto                € 21,50                                           € 23,50

 

Biglietteria – Via Dietro Anfiteatro 6/B, 37121 Verona

tel. (+39) 045 59.65.17 – fax (+39) 045 801.3287 - email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Call center (+39) 045 800.51.51 - www.arena.it - Punti di prevendita Geticket

Continue reading

“NOT&SAPORI” CON IL BAROCCO NEL PIATTO APRE A PORDENONE IL PRIMO EVENTO TRA MUSICA ANTICA E RICETTE

unnamed

l’ensemble Festa Rustica di Roma protagonista il 27 agosto del primo concerto del festival, tra antichi spartiti e trattati culinari, ricreati per golosi assaggi

nizia da Pordenone il percorso 2019 del festival Not&Sapori, il percorso ideato da Donatella Busetto per l’Associazione Barocco Europeo che porta appunto “il barocco nel piatto”, grazie ad un sapiente connubio tra musica e sapori d’epoca, appositamente recuperati e ricreati da antichi trattati.
Il 27 agosto nel Convento di San Francesco, nell’ambito degli eventi dell’Estate cittadina promossa dal Comune, sarà protagonista l’ensemble Festa Rustica di Roma, con il suo “Viaggio musicale nell’Europa barocca”, sulle tracce di Byron e non solo. Fondato nel 1992 dal polistrumentista e direttore d’orchestra Giorgio Matteoli, docente di flauto dolce e Musica d’insieme per Strumenti Antichi presso il conservatorio di Firenze, l’Ensemble è da allora stabilmente presente nei programmi delle più importanti Istituzioni concertistiche italiane e dei festival internazionali, con partiture per diversi organici, eseguite su copie di strumenti antichi. Flauti, violino, viola e violoncello barocco, violone e clavicembalo sono quelli scelti per le pagine proposte dal concerto, tra Haendel, Vivaldi, Telemann e altri autori coevi, eseguiti dallo stesso Matteoli (anche maestro concertatore) insieme a David Simonacci, Marco Palmigiani, Matteo Scarpelli, Giampaolo Agus e Luca Ambrosio.
Da non perdere anche il gustoso corollario finale con le ricette barocche ricreate dal maestro di cucina Francesco Zanet delle Tentazioni di Sacile, con dolci assaggi di cannoli di ricotta, marmellata d'arance e frutta secca su pane e biscotti alle mandorle.
 
 
Inizio concerto alle 21, con ingresso libero.
Per informazioni: www.barocco-europeo.org
 
 
 
 
 
Continue reading

VICENZA IN LIRICA / Dal 28 agosto in programma anche eventi collaterali per il festival che inizia il 31

VIL_Francesco-Erle

 

La rassegna musicale si svolgerà dal 31 agosto al 15 settembre

 

In attesa di Vicenza in Lirica, mercoledì 28 agosto

una guida all’ascolto de “La diavolessa”

primo degli eventi “on the road” del festival

Un accattivante appuntamento pre-festival per la settima edizione di “Vicenza in Lirica”, che dal 31 agosto al 15 settembre richiamerà nella città del Palladio grandi protagonisti e giovani promesse della scena internazionale.

Mercoledì 28 agosto alle 18.30, a ingresso libero, negli spazi annessi alla Pasticceria Aliani di Vicenza (corso Fogazzaro, 163), il regista Bepi Morassi e il direttore d’orchestra Francesco Erle proporranno una guida all’ascolto dedicata alla produzione 2019 del festival, in cartellone giovedì 5 e domenica 8 settembre alle 21 al Teatro Olimpico: “La diavolessa”, opera buffa di Baldassare Galuppi composta su libretto di Carlo Goldoni. Il pubblico avrà così l’occasione di scoprire in anteprima questa deliziosa e poco frequentata testimonianza del Settecento veneziano più colorato e brillante, ricca di invenzioni musicali e di spassose trovate teatrali, in un intreccio di amori e tentazioni, fra avventuriere maliziose, giovani squattrinati, ricchi sciocchi, nobili altezzosi e scaltri locandieri.

La guida all’ascolto apre il cartellone di appuntamenti “on the road” della manifestazione, collocati cioè al di fuori del Teatro Olimpico e delle Gallerie d’Italia - Palazzo Leoni Montanari, che ospiteranno le opere e i concerti (info e biglietteria online su www.vicenzainlirica.it)

Continue reading

LA TRAVIATA AL LUGLIO MUSICALE TRAPANESE

 
 
 

COMUNICATO STAMPA

 

La Traviata di Giuseppe Verdi

Lunedì 19 e mercoledì 21 agosto
Ore 21.00
Teatro Open Air “Giuseppe Di Stefano”
Trapani

Trapani, 18 agosto 2019 - Lunedì 19 e mercoledì 21 agosto, alle ore 21.00, al Teatro Open Air “Giuseppe Di Stefano”, va in scena l’ultimo titolo della 71a stagione lirica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese.  La Traviata, melodramma in tre atti, su libretto di Francesco Maria Piave, tratto dal dramma La Dame aux camélias di Alexandre Dumas figlio e musica di Giuseppe Verdi.

La regia è affidata ad Andrea Cigni, le scene e i costumi a Tommaso Lagattolla. Le coreografie sono di Isa Traversi. Sul podio Andrea Certa, maestro del coro è Fabio Modica. Un cast di straordinario spessore, formato da giovani ed affermati cantanti. Violetta Valéry, Francesca Sassu, Flora Bervoix, Valeria Tornatore, Annina, Laura Cherici, Alfredo Germont, Giuseppe Tommaso, George Germont, Sergio Vitale, Gastone, Bruno Lazzaretti, Il Barone Douphol, Enrico Cossutta, Il Marchese D’Obigny, Giovanni La Commare, Il Dottor Grenvil, Victor García Sierra, Giuseppe, Rosario Zuccaro, Un Domestico, Giuseppe Olivieri, Un Commissionario, Roberto Agnello. Orchestra, coro e corpo di ballo dell’Ente Luglio Musicale Trapanese.
Melodramma fra i più popolari ed eseguiti al mondo, questa Traviata è una reprise dell’allestimento andato in scena lo scorso anno, sempre per il Luglio Musicale Trapanese, e che tanta eco ha avuto tra la stampa nazionale e non solo. Un lavoro, quello di Cigni, che pur restando filologicamente nell’alveo Verdiano, dà una netta spallata al “già visto” per proporre invece una messinscena rivoluzionaria e provocatoria, densa di rimandi e di colpi di scena, che richiede un grande impegno recitativo per i protagonisti. La Traviata è la terza opera della famosa “trilogia popolare” (con Il Trovatore e Rigoletto) ed una delle partiture musicali più dense di interiorità psicologica di tutto il teatro d’opera romantico. 
 
DOVE ACQUISTARE I BIGLIETTI - Sarà possibile acquistare i biglietti al Botteghino dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, sito in Viale Regina Margherita, 1 (all’interno della Villa Margherita), dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.30) o un'ora prima dell'inizio dello spettacolo oppure online sul sito www.lugliomusicale.it.
Costo biglietti: Platinum € 40,00 - Gold € 30,00 - Silver € 18,00 - Silver ridotto € 13,00 - Economy € 12,00.
 
Continue reading

TORNA LA TRAVIATA DELLE STELLE, SERATA UNICA ALL’ARENA DI VERONA OPERA FESTIVAL 2019 con LISETTE OROPESA, VITTORIO GRIGOLO e LEO NUCCI nell’ultimo spettacolo di Franco Zeffirelli con la direzione di Daniel Oren

TRAVIATA

Comunicato stampa

Recita straordinaria per La Traviata di Giuseppe Verdi in scena all’Arena di Verona sabato 17 agosto alle 20.45. Alla celebrata Lisette Oropesa, star del belcanto, si uniscono eccezionalmente altre due stelle dell’Opera come Vittorio Grigolo e Leo Nucci, per un Festival 2019 sempre ricco di sorprese e grandi protagonisti di livello mondiale.

Anche la recita di La Traviata di sabato 17 agosto presenta al pubblico areniano un cast stellare: la protagonista è Lisette Oropesa, eccellente soprano americano che torna in Arena dopo il trionfo nella Verdi Opera Night del 2018 e dopo gli ultimi successi a Parigi, Barcellona, Roma, Bruxelles, Pittsburgh, la Scala; accanto a lei ritorna straordinariamente come Alfredo Germont il tenore Vittorio Grigolo, star che non teme il confronto con il pop-rock e la televisione e che a Verona torna nel repertorio lirico d’elezione in cui è già stato osannato. A completare i ruoli principali c’è lo storico Germont padre del glorioso baritono Leo Nucci, che dopo il trionfo della prima calca il palcoscenico areniano dove è amato e atteso. Per questi fuoriclasse, alla guida dell’Orchestra e del Coro istruito da Vito Lombardi, c’è il maestro Daniel Oren, Direttore Musicale del Festival areniano 2019.

La locandina mette insieme anche parti di fianco di assoluto rilievo nel panorama lirico internazionale: Marcello Nardis come Gastone di LetorièresClarissa Leonardi come FloraNicolò Ceriani come Barone DoupholDaniela Mazzucato come Annina, Alessandro Spina comeDottor Grenvil, Max René Cosotti come GiuseppeDario Giorgelé come Marchese d’Obigny, Stefano Rinaldi Miliani come Domestico eCommissionario. Il Ballo dell’Arena di Verona coordinato da Gaetano Petrosino si esibisce nelle coreografie dell’étoile Giuseppe Picone, con il debutto della prima ballerina Eleana Andreoudi.

Lo spettacolo è l’ultima creazione registica e scenografica del maestro Franco Zeffirelli da poco scomparso, mentre i costumi sono del prestigioso Maurizio Millenotti e le luci dell’areniano Paolo Mazzon. Michele Magnani, Global Senior Artist di MAC Cosmetics, ha disegnato il make-up dei personaggi principali.

Repliche: 22, 30 agosto, 5 settembre - ore 20.45

Il prossimo fine settimana areniano è inaugurato venerdì 16 dalla seconda recita di Tosca. In questo titolo, per un’unica eccezionale data, il 29 agosto Vittorio Grigolo salirà sull’immenso palcoscenico nei panni di Cavaradossi: sarà la recita in Arena numero 500 per Daniel Oren, che aveva diretto un giovanissimo Grigolo nel 1990 all’Opera di Roma con Pavarotti e Kabaiwanska.

Prezzi: da 22,50 euro

Informazioni e biglietti: www.arena.it e sui canali social Facebook, Twitter, Instagram e YouTube.

Informazioni

Biglietteria – Via Dietro Anfiteatro 6/B, 37121 Verona

tel. (+39) 045 59.65.17 – fax (+39) 045 801.3287 - email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Call center (+39) 045 800.51.51 - www.arena.it - Punti di prevendita Geticket

Continue reading

A Gerace “Il carnevale degli animali”: una notte delle stelle in musica.

manifesto100X70_-carnevale-2019

COMUNICATO STAMPA

All’interno della programmazione della 13ª edizione del Festival di Musica Classica della Locride realizzata dall’Accademia Senocrito e iniziata il 13 luglio, il 10 luglio, in Largo Chiappe, la più famosa opera di Saint Saëns per due pianoforti e orchestra con Annunziato Gentiluomo come voce narrante. 

Anche quest’anno l’Accademia Senocrito, presieduta da Adriana Caccamo e di cui è Direttore Artistico il M° Loredana Pelle, presenta, nel periodo estivo, la 13ª edizione del Festival di Musica Classica della Locride, iniziata il 13 luglio con un concerto per pianoforte a quattro mani tenuto dal duo Sansalone - De Santis, e caratterizzata da una ricca programmazione di eventi artistici di particolare interesse musicale e, in alcuni casi, innovativi, sia per la scelta sia per il coinvolgimento di giovani musicisti.

Dopo il concerto per violino e pianoforte del duo Coniglio del 3 agosto e concerto Lirico di stasera, 7 agosto, nella Chiesa di San Francesco col tenore Aleandro Mariani e la pianista Anna Lucia Trimboli, sarà presentato il primo degli eventi centrali della rassegna. Infatti, il 10 agosto, nello splendido scenario che caratterizza Largo Chiappe per la presenza della maestosa Basilica minore di Maria SS. Assunta, verrà eseguita la più famosa opera di Camille Saint-Saëns per due pianoforti e orchestra: la grande fantasia zoologica de “Il carnevale degli animali”. Maria Condò e Angela Bumbaca siederanno ai pianoforti mentre l’Orchestra Senocrito, diretta dal M° Saverio Varacalli, interpreterà l’opera che sarà introdotta dal M. Loredana Pelle e guidata dalla voce narrante di Annunziato Gentiluomo.

“Il carnevale degli animali”, composta nel 1886 a Vienna, venne eseguita privatamente nel 1887, in occasione della festività del martedì grasso. Per volere dello stesso Saint-Saëns, l'opera doveva essere eseguita pubblicamente solo dopo la sua morte. La sua prima fu il 26 febbraio 1922, ben trentasei anni dopo la sua composizione e un anno dopo la morte del compositore, divenendo la musica più caratteristica di Saint-Saens per i suoi toni umoristici e canzonatori. Ciascuno dei quattordici brevi brani è riferito a un animale. La comicità di ognuno è data anche dalle citazioni esplicite di brani o motivi conosciuti, che indurranno nel pubblico non poche risate.

L’ingresso all’evento è gratuito.

La programmazione del Festival continua poi col secondo grande evento, ovvero “Histoire du soldat” di Igor Stravinskij su testo di Charles-Ferdinand Ramuz, rappresentato il 18 agosto a Gerace - Largo Chiappe; il 19 agosto a Portigliola nel Teatro Greco Romano; e il 21 agosto a Soverato nell’Anfiteatro Comunale.

“E siamo giunti alla tredicesima edizione. Ricordo quando muovevamo i primi felpati passi, ma animati sempre dalla passione per l’arte e la musica. Quest’anno la programmazione è ricca e per certi versi innovativa. Speriamo di essere sempre seguiti da un pubblico che abbia voglia di godere di buona musica  e di farsi emozionare. Crediamo nel grande potere trasformativa della musica e riteniamo che sia un motore importante per il cambiamento sociale”, afferma il M. Loredana Pelle.

“Ho subito accettato l’invito dell’Accademia Senocrito con cui collaboro in altre vesti ormai da un anno. Mi sono rimesso a studiare col mio maestro, l’attore Luca Lamberti, rispolverando reminiscenze di diversi anni or sono. È un modo per mettermi in gioco e soprattutto per dare il mio contributo, in questo caso la mia voce, a un progetto importante che ha l’obiettivo di portare l’arte nelle case di tutti e soprattutto coinvolgere anche i piccini in un gioco umoristico e fantastico. Evviva l’arte! Evviva la musica!”, conclude Annunziato Gentiluomo.

Continue reading

IL DEBUTTO DI EZIO BOSSO IN ARENA CON I CARMINA BURANA DI CARL ORFF PER IL FESTIVAL 2019, domenica 11 agosto ore 21.45

Carmina Burana all’Arena di Verona, 2014 ©Foto Ennevi/Fondazione Arena di Verona Carmina Burana all’Arena di Verona, 2014 ©Foto Ennevi/Fondazione Arena di Verona

CARMINA BURANA

di Carl Orff

Arena di Verona

Domenica 11 agosto - ore 21.45

 

Direttore: Ezio Bosso

Solisti: Ruth Iniesta, Raffaele Pe, Mario Cassi

Orchestra e Coro della Fondazione Arena di Verona

 

Domenica 11 agosto il grande affresco di poesia medievale in musica risuonerà per la terza volta tra le antiche pietre areniane per festeggiare l’atteso debutto del Maestro Ezio Bosso sul più grande e antico palco lirico del mondo in una stagione che ogni giorno si arricchisce di importanti presenze internazionali. Protagonisti della serata l’Orchestra areniana, le voci del Soprano Ruth Iniesta, del Controtenore Raffaele Pe e del Baritono Mario Cassi, il Coro diretto da Vito Lombardi e il doppio Coro di voci bianche – con oltre 60 bambini – A.d’A.MUS diretto da Marco Tonini e A.LI.VE diretto da Paolo Facincani.

Repertorio tra i più trascinanti ed evocativi del panorama classico, trasversalmente divulgato da cinema e televisione tanto da essere molto noto anche al grande pubblico nei suoi momenti di maggiore potenza espressiva, i Carmina Burana furono presentati la prima volta in Arena con indiscusso successo nel 2014 e 2015 e tornano oggi in stagione con l’apporto fondamentale del Maestro Ezio Bosso nel suo attesissimo e lungamente preparato debutto in Arena.

Continue reading

CON LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA UNA FIESTA HISPANICA SUL MONTE BALDO !!

CON LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA UNA FIESTA HISPANICA SUL MONTE BALDO !!
 

FIESTA HISPANICA

CON L'ARENA SUL MONTE BALDO

Ritmi e colori di Spagna per l’atteso appuntamento ad alta quota

Mercoledì 7 agosto 2019, ore 14.30

Monte Baldo, Località Pozza della Stella

 

Per la prima volta raddoppia l’appuntamento organizzato dalla Funivia Malcesine-Monte Baldo e i complessi artistici della Fondazione Arena di Verona. Si comincia mercoledì 7 agosto 2019 alle ore 14.30 con il Ballo dell’Arena, la star dell’opera Géraldine Chauvet e Patrizia Quarta al pianoforte in un programma dedicato ai ritmi e ai colori spagnoli nelle opere di Verdi e di Bizet.

Nel 2019 ricorre la tredicesima edizione per la lirica in alta quota. Quest’anno saranno due gli spettacoli-concerto organizzati dalla Funivia Malcesine-Monte Baldo in collaborazione con la Fondazione Arena di Verona a distanza di due settimane. Il primo imperdibile ed inedito appuntamento vede protagonista il Ballo dell’Arena di Verona coordinato dai Maîtres de Ballet Gaetano Petrosino e Ludovica Ferrigni con la partecipazione straordinaria di Géraldine Chauvet accompagnata al pianoforte da Patrizia Quarta, Maestro Collaboratore della Fondazione.

Il programma è una grande Fiesta hispanica, animata dalle pagine più celebri di Bizet e da alcuni brani verdiani destinati anche alla danza: come la festa di La Traviata e il balletto de Il Trovatore, di rarissima esecuzione. La presenza della star dell’opera Chuavet non è casuale: il mezzosoprano francese è infatti specialista del ruolo di Carmen, che ha interpretato in tutto il mondo e dal 2009 all’Arena di Verona, dove è appena tornata protagonista per due recite.

Il programma musicale e la suggestiva cornice del Monte Baldo affacciata sul lago di Garda offrono un connubio perfetto di arte e natura che continua a richiamare dal 2004 un grandissimo numero di veronesi e appassionati. La manifestazione è ad ingresso gratuito e si svolgerà in Località Pozza della Stella alle 14:30.

Per informazioni:

Funivia Malcesine Monte Baldo

Via Navene Vecchia, 12 - 37018 Malcesine (VR)

Tel. +39.045.7400206 - Fax +39.045.7401885

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.funiviedelbaldo.it

Continue reading

Orazio Sciortino, virtuoso del pianoforte, esegue, il 12 settembre, l’integrale delle Parafrasi verdiane di Franz Liszt per riaprire la stagione al Lirico di Cagliari.

Sciortino

La Stagione concertistica 2019 del Teatro Lirico di Cagliari prosegue, giovedì 12 settembre alle 20.30 (turno B), con l’undicesimo appuntamento che presenta il raffinato recital di Orazio Sciortino, proficuo compositore ed eccellente pianista siciliano (ma trapiantato a Milano) che, dopo la prima esecuzione del suo Sol Invictus nel dicembre 2016, si presenta di nuovo al Teatro Lirico, questa volta nella veste di solista al pianoforte, per eseguire integralmente le Parafrasi e trascrizioni sulle opere di Giuseppe Verdi di Franz Liszt.

Prezzi biglietti: platea € 35,00 (settore giallo), € 30,00 (settore rosso), € 25,00 (settore blu); I loggia € 30,00 (settore giallo), € 25,00 (settore rosso), € 20,00 (settore blu); II loggia € 10,00 (settore giallo), € 10,00 (settore rosso), € 10,00 (settore blu).

Sono disponibili  i biglietti per tutti gli spettacoli della Stagione concertistica; lo stesso servizio è possibile anche online attraverso il circuito di prevendita www.vivaticket.it.

Ai giovani under 30 sono applicate riduzioni del 50% sull’acquisto di abbonamenti e biglietti. Ulteriori agevolazioni sono previste per gruppi organizzati.

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 9 alle 13 e nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo. I giorni festivi solo nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 - 0704082249, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin. Biglietteria online: www.vivaticket.it.

Continue reading

Premio Internazionale Maria Callas 2019 VI Edizione  al soprano Raina Kabaivanska

FullSizeRender-30-07-19-12-27

2 Agosto 1947- 2 Agosto 2019
Happy birthday Maria Callas!

Il “crescendo” del Festival Internazionale Maria Callas tra Verona, Busseto e  Fiuggi per nuove attività in nome di Maria Callas.

Il Festival Internazionale Maria Callas nasce a Verona il 2 Dicembre 2013 per il 90° anniversario della nascita del grande soprano.
Il motto che lo caratterizza è Happy Birthday Maria Callas! perché dalla prima edizione si svolge tra due date significative: il 2 Dicembre, giorno della nascita dell’artista e il 2 Agosto, data del suo debutto areniano.

Il festival giunge quest’anno alla sua VI Edizione e conferma le collaborazioni e nuove partnership con lo sguardo verso New York per il 2023, anno del Centenario della nascita della “Divina”.

Tra le collaborazioni nate con il Festival si evidenzia quella con la Warner Classics, che dal 2014 segue le attività del festival con l’ascolto esclusivo delle incisioni di Maria Callas, quella con l’Istituto Luce di Cinecittà per i contributi video, quella con il Museo della Radio di Verona per la sua collezione di grammofoni e dischi d’epoca, quella con lo storico Circolo Tullio Serafin e dal 2018 quella con l’Accademia Renato Bruson di Busseto e con RETE DUE della Radiotelevisione Svizzera italiana.

Tra le attività già inaugurate nella scorsa edizione si rinnova anche quella con il Comune di Fiuggi che sarà partner fisso fino al 2023 con “La Lirica dellAcqua”: progetto culturale guidato dal Festival che prevede conferenze, Master class, concerti e la partecipazione di artisti di fama internazionale.

Fiuggi si inserisce nell’ambito del Festival inaugurando le Lyric Signature Collections, pregiate etichette artistiche di Albano Poli che impreziosiranno le 100 bottiglie numerate per ogni edizione del Festival, fino alla Collection Gold prevista per le celebrazioni del 2023.

Continue reading

La traviata degli specchi a Lubiana col regio di Torino

Traviata_1015

Festival di Lubiana

Il Regio porta La traviata in Slovenia

I complessi artistici del Teatro Regio invitati al 67° Festival di Lubiana, con La traviata di Brockhaus e Svoboda, dirige il maestro Renzetti

Cankarjev dom, mercoledì 28 e giovedì 29 agosto 2019, ore 20

Il Teatro Regio è stato invitato a partecipare alla 67a edizione del Festival di Lubiana, in Slovenia, dove mercoledì 28 e giovedì 29 agosto alle ore 20 porterà in scena La traviata di Giuseppe Verdi al Cankarjev dom, il più grande centro culturale sloveno. Donato Renzetti, sul podio dell’Orchestra e Coro del Regio, interpreta il capolavoro del compositore di Busseto. Il Regio porta a Lubiana il leggendario allestimento della Traviata con regia e luci diHenning Brockhaus e scene di Josef Svoboda, proveniente dallo Sferisterio di Macerata e dalla Fondazione Pergolesi-Spontini di Jesi.

Il Festival di Lubiana, grazie alla sua lunga tradizione e al suo programma di altissimo livello, contraddistingue significativamente la proposta culturale della capitale slovena, arrivando negli ultimi anni a proporre fino a 80 eventi di diverso genere e accogliendo più di 80.000 spettatori. Dal 1953, il Festival ha ospitato, nei numerosi palchi disseminati per la città, opera, performance, concerti, teatro, danza, arti visive. Negli corso degli anni hanno partecipato grandi nomi tra i quali Krzysztof Penderecki, Riccardo Muti, Valery Gergiev, Vladimir Ashkenazy, Julian Rachlin, Angela Gheorghiu; e celebrate orchestre come la New York e la Israel Philharmonic Orchestra, la Royal Philharmonic Orchestra di Londra, l‘Orchestra del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo e teatri d’opera come La Scala di Milano.

Continue reading

Chiusura col botto in Sardegna con "Una notte all'opera" a Laconi, Carloforte, Fonni, Barumini

Palazzo-Aymerich-Laconi

comunicato stampa

Una notte all’opera: celebri e popolari arie, duetti, quartetti e canzoni

in tournée a Laconi, Carloforte, Fonni e Barumini

Venerdì 26 luglio alle 21, nella Corte interna di Palazzo Aymerich a Laconi, si tiene il terzo ed ultimo appuntamento dell’Attività musicale estiva 2019 del Teatro Lirico di Cagliari che propone una serata, intitolata Una notte all’opera, interamente dedicata a celeberrime arie, duetti, quartetti e canzoni tratte da altrettanto popolari opere liriche, operette, musical e film, nell’interpretazione di: Elena Schirru (soprano), Martina Serra (mezzosoprano), Enrico Zara (tenore), Nicola Ebau (baritono). L’accompagnamento al pianoforte è di Francesca Pittau.

Il programma della serata offre all’ascolto del pubblico: Tu che m’hai preso il cor da Il paese dei campanelli di Franz Lehár; Summertime da Porgy and Bess di George Gershwin; Moon River da “Colazione da Tiffany” di Henry Mancini; L’amour est un oiseau rebelle da Carmen di Georges Bizet; Pa-Pa-Pa-Pa-Papagena! da Il flauto magico di Wolfgang Amadeus Mozart; Bella figlia dell’amore da Rigoletto di Giuseppe Verdi; Udite, udite o rustici da L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti; Tace il labbro da La vedova allegra di Franz Lehár; Près des remparts de Séville da Carmen di Georges Bizet; Duetto buffo di due gatti di Gioachino Rossini; Io son ricco, e tu sei bella da L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti; Libiamo ne’ lieti calici da La Traviata di Giuseppe Verdi; È scabroso le donne studiar da La vedova allegra di Franz Lehár.

Il concerto viene replicato: lunedì 29 luglio alle 21 al Teatro della Mutua di Carloforte; mercoledì 31 luglio alle 21 nel Sagrato della Basilica di Santa Maria dei Martiri a Fonni; venerdì 2 agosto alle 21 al Polo museale Casa Zapata di Barumini.

Prezzi biglietti: posto unico € 10 (intero) - € 5 (abbonati e under 30).

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 9 alle 13 e nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo. I giorni festivi solo nell’ora precedente l’inizio dello spettacolo.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 - 0704082249, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube, Instagram, Linkedin. Biglietteria online: www.vivaticket.it

Continue reading

logo mtg footerTutti i diritti riservati